invia/condividi stampa feed rss

Matrimonio e pubblicazione di matrimonio

La celebrazione del matrimonio, civile o concordatario (religioso con effetti civili) deve essere preceduta dalla richiesta di pubblicazione da parte degli sposi. Per il matrimonio concordatario deve essere presentata anche la richiesta del Parroco. Per i cittadini italiani i documenti necessari per il procedimento saranno acquisiti direttamente dall'Ufficiale dello Stato Civile. L'atto di pubblicazione resterà affisso per otto giorni consecutivi all'Albo Pretorio Online; tale atto non vincola i potenziali sposi ma il matrimonio dovrà essere celebrato entro 180 giorni dall'avvenuta pubblicazione. Trascorso tale termine, sarà necessario chiedere una nuova pubblicazione. L'atto del matrimonio concordatario sarà trasmesso dal parroco all'Ufficiale dello Stato Civile che provvederà a trascriverlo nei propri registri e a darne comunicazione all'Ufficio Anagrafe per il conseguente aggiornamento degli atti.

Modalità:
E' possibile chiedere le pubblicazioni per matrimonio con rito religioso/civile solo se almeno uno dei futuri sposi è residente nel Comune. Gli sposi al momento della richiesta di pubblicazione, che viene fissata previo appuntamento chiamando il numero 0363/860724 , si devono presentare muniti di documento d'identità e codice fiscale unitamente a:
- la richiesta del parroco o del ministro di culto competente per territorio, nel caso di matrimonio concordatario o altro culto acattolico
- il nulla - osta al matrimonio, rilasciato dall'ambasciata/consolato straniero in Italia, legalizzato nella firma in caso di mancanza di convenzione con lo Stato, nel caso in cui uno degli sposi sia cittadino straniero.

Tale nulla-osta deve contenere le complete generalità del futuro sposo, vale a dire, nome e cognome, data e luogo di nascita, paternità e maternità,cittadinanza, residenza , stato civile e la dicitura che "giusta le leggi vigenti nello Stato che rilascia il documento, il matrimonio contratto dal proprio cittadino, esplica effetti ed è quindi valido. La mancanza di uno o più dati sopraccitati comporta la presentazione di una certificazione di nascita debitamente tradotta e legalizzata.

Osservazioni: Si consiglia per i casi particolari di contattare preventivamente l'ufficio competente al n. 0363/860724 .