invia/condividi stampa feed rss

PENELOPE ALLA GUERRA

PENELOPE ALLA GUERRA
24/03/2012

La Biblioteca e il gruppo Aria di danze presentano

PENELOPE ALLA GUERRA

Trame femminili, Tessitrici dell'Unità d'ltalia

L'Italia vista attraverso lo sguardo sognante di uno straniero, Alan Lomax, e quello critico di un italiano, Gaetano Afeltra, in un viaggio alla scoperta di otto figure femminili che hanno popolato il Risorgimento italiano. Un viaggio in cui la danza e la parola si uniranno a suggestioni pittoriche per ridare vita a rivoluzionarie, cospiratrici, garibaldine protagoniste della nostra storia. E, per finire, i versi di l.W. Goethe e della sua nostalgia dell’Italia sulle note di un VALZER, danza tradizionale austro-tedesca in voga nelle corti europee nell'800 e simbolo del debutto dell'Italia Unita in Europa.

La donna nel dì di festa - La donna / BALLlNSEI: danza tradizionale marchigiana.

La femminilità per la ragion di Stato - Virginia Oldoini, contessa di Castiglione / QUADRIGLlA FRANCESE: danza tradizionale francese, molto in voga nell'800 nelle corti europee.

Madre rivoluzionaria - Adelaide Bono Cairoli / GIGA A QUATTRO: danza tradizionale delle Quattro province: Alessandria, Genova, Pavia e Piacenza.

Una donna che ama - Elizabeth Barrett / SClOLTlSSE 0 SClOTTlSSE Dl MORRA: danza tradizionale umbro-aretina.

La fatica del lavoro é donna - Le lavandaie / POLKA: danza tradizionale mitteleuropea, coreografata in relazione alla gestualità del mestiere delle lavandaie.

Donna soldato - Anna Maria de Jesus Riberio detta Anita Garibaldi / SETE SESTl: danza tradizionale veneta.

Unica tra i Mille, eroina dimenticata - Rose Montmasson Crispi detta Rosalia / MAZURKA: danza coreografata dal gruppo "Aria di Danze", ballata tradizionalmente all'italiana e alla francese, sulle note di un canto piemontese risorgimentale.

Le Giardiniere d'Italia - Le borghesi Carbonare / TAMMURRIATA: danza tradizionale campana.

Concludono i versi di un altro straniero, l.W. Goethe, diventati 'espressione classica della nostalgia di molti artisti stranieri verso l'Italia. Sulle note di un VALZER, danza tradizionale austro-tedesca che conquistò gran parte delle corti europee nell'800, simbolo del debutto dell'Italia Unita in Europa.

SABATO 24 MARZO ORE 21,00 - Auditorium di Largo XXV aprile

INGRESSO GRATUITO