invia/condividi stampa feed rss

D.A.T. - Disposizioni Anticipate di Trattamento

D.A.T. - Disposizioni Anticipate di Trattamento
19/11/2018

La legge n. 219 del 22 dicembre 2017 ("Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento") stabilisce che una persona maggiorenne, capace di intendere e volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, possa attraverso le D.A.T. "esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari".

Si può quindi esprimere la propria volontà di accettare o rifiutare accertamenti e terapie in momenti della vita in cui non si sarà in grado di indicare consapevolmente tale opzione, secondo il principio che “nessun trattamento sanitario può essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata”.

La legge ha previsto diverse modalità di redazione e consegna delle D.A.T. (Disposizioni Anticipate di Trattamento), tra cui la possibilità che possano essere redatte con scrittura privata da consegnare personalmente e in busta chiusa all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza.

L'Ufficiale di Stato Civile non partecipa in alcun modo alla redazione della scrittura, non è tenuto a dare informazioni sul contenuto della medesima e non può dare informazioni di carattere medico; ha il solo compito di riceverla, di registrarla e di conservarla.

Si allega un'informativa sulle D.A.T. e sulla modalità di consegna in Comune, contenente anche i link ai fac-simile di moduli da poter utilizzare.

- Nota informativa D.A.T.